Ascolta sempre il cuore Remì

 Remì le sue avventure è un anime giapponese del 1977 tratto dal romanzo Senza famiglia dello scrittore francese Hector Malot. In Italia è stato trasmesso su Rai 1 a partire dal 1979 con il titolo Remì le sue avventure.

La sigla italiana “Remì le sue avventure” è stata scritta da Vince Tempera ed è cantata da “I ragazzi di Remì“.

Nel 1999 Mediaset ha trasmesso una nuova edizione dal titolo “Ascolta sempre il cuore Remì” con una nuova sigla, con titolo omonimo, scritta da Alessandra Valeri Manera, con musica di Franco Fasano, ed è cantata da Cristina D’Avena.

Nel 2003 la stessa Mediaset ha riproposto l’anime con la sigla del 1979 pur mantenendo le immagini e il titolo della nuova sigla.

 

Ascolta sempre il cuore Remì sigla completa

Remì

Remì Remì
sai quanto è grande il mondo?
certo che si
fanciullo vagabondo.
Remì Remì
va e cerca la tua strada
che forse un dì
ti condurrà a casa.

Remì Remì
ascolta sempre il cuore
Solo il cuore sa intuire verità
come san fare le mamme e i papà
che ci riempiono d’amore.

Remì,
il mondo gira, il mondo va,
a volte prende, a volte da,
e dopo un po’ si stanca di ascoltare,
ma
se insisterai ti ascolterà
e allora ti regalerà
attimi di felicità.
Remì
in ogni favola c’è un re
per ogni mamma c’è un bebè
così ogni bimbo ha la sua mamma.
Remì,
ogni bambino ha la sua mamma.

Remì, Remì
sorridi e non ti arrendi,
solo così
vai avanti e ti difendi. Oh, oh
Remì, Remì
cammini tutto il giorno
e fai lì per lì
un grande girotondo.

Remì, Remì
ascolta sempre il cuore.
Solo il cuore sa cullare i sogni
come le stelle che da lassù
fanno la ninna nanna al sole.

Remì,
il mondo gira, il mondo va,
a volte prende, a volte da,
e dopo un po’ si stanca di ascoltare
ma
se insisterai ti ascolterà
e allora ti regalerà
attimi di felicità.
Remì,
in ogni favola c’è un re,
per ogni mamma c’è un bebè,
così ogni bimbo non è mai, mai, mai solo. Mai!!!
Remì, oh, oh… oh, oh…
Remì,
in ogni favola c’è un re,
per ogni mamma c’è un bebè
e così ogni bimbo ha la sua mamma.
Così ogni bimbo ha la sua mamma.

Precedente Remì le sue avventure Successivo Un fiocco per sognare, un fiocco per cambiare